La città medioevale di Todi

Todi è una città medioevale dell’Umbria fondata nel VII sec. A.C. dagli Umbri, con il nome Tutere, che significa “Città di confine”. Si trova al centro del “cuore verde d’Italia”.
Morbide e lussureggianti colline, con piccole cittadine ancora a misura d’uomo e splendide bellezze architettoniche testimonianza della forte presenza dello Stato della Chiesa, fanno da sfondo al suo territorio.


Duomo di Todi

Duomo di Todi

La concattedrale della Santissima Annunziata è il luogo di culto cattolico più importante di Todi, concattedrale della diocesi di Orvieto-Todi. Si trova in Piazza del Popolo ed è anche conosciuta con l'appellativo di Duomo.

La chiesa venne edificata nel XII secolo su un'area dove sorgeva un edificio di epoca romana. Fu quasi completamente distrutta da un incendio nel 1190. Fu completata nel XIV secolo e rimaneggiata più volte.

[Fonte: Wikipedia]


Tempio della Consolazione

Il tempio di Santa Maria della Consolazione è un importante luogo di culto cattolico di Todi, che si trova all'esterno delle mura duecentesche della città.

Opera architettonica di importanza internazionale, è considerato uno degli edifici-simbolo dell'architettura rinascimentale. La sua costruzione cominciò nel 1508 per concludersi dopo cent'anni. Per chi proviene da Orvieto, la chiesa è visibile in lontananza prima di entrare nella città. La sua architettura classica si contrappone a quella del centro storico, di carattere medievale.

Nel marzo del 1958 papa Pio XII l'ha elevato alla dignità di basilica minore.

[Fonte: Wikipedia]

Tempio della Consolazione

Le Cisterne Romane di Piazza del Popolo

Come le vicine Chiusi ed Orvieto anche a Todi esiste un'estesa rete (è lunga circa 5 km) di gallerie che raccolgono e convogliano l'acqua in oltre 30 cisterne.

Raccogliere e conservare al meglio l'acqua era una necessità per bere tutto l'anno ed in particolare nei lunghi periodi di assedio da parte del conquistatore od avversario di turno. E non è quindi un caso che quasi tutte queste cisterne siano di origine etrusca o romana, popoli entrambi maestri nel captare e conservare l'acqua, eventualmente riadattate durante i secoli.

La maggior parte di dette cisterne non è visitabile, ma esiste la possibilià di vedere alcune delle 12 presenti sotto il lato occidentale di Piazza del Popolo.

[Fonte: http://www.todi.net/cisterneromane.htm]

Visita il sito

Informativa sulla Privacy

Gentile Signore/a,
Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
In particolare, i dati idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell'interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (articolo 26).

Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

  1. I dati da Lei forniti verranno trattati, nei limiti dell'Autorizzazione generale del Garante n. 5/2014, per le seguenti finalità:
    • invio di email in risposta a sua precisa richiesta di contatto inviata dal sito
    • invio di newsletter e materiale promozionale presso il recapito da Lei fornito
  2. Il trattamento sarà effettuato sia in modalità manuale che informatizzata;
  3. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione.
  4. Il trattamento riguarderà anche dati personali rientranti nel novero dei dati "sensibili", vale a dire dati idonei a rivelare le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere;
  5. Il titolare del trattamento è Angelo Felice;
  6. Il responsabile del trattamento è Angelo Felice.

In ogni momento Lei potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003, tra cui consultare, modificare, cancellare i dati od opporsi al loro trattamento per fini di invio di materiale informativo rivolgendosi al titolare presso i recapiti indicati in calce al sito o all'e-mail info@abbaziasanvalentino.com presso cui è disponibile, a richiesta, elenco dei responsabili del trattamento.

Continua ad esplorare il sito